Sothra - Infiniti modi di viaggiare

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors

Gran Tour dell’Altopiano – Argentina, Bolivia, Cile

Ideale per

Young - Ragazzi
Lovers - Coppia

Gran Tour dell’Altopiano – Argentina, Bolivia, Cile (15 giorni – 12 notti)

 

Il Gran Tour dell’Altopiano rappresenta un viaggio straordinario che abbraccia le culture e i paesaggi mozzafiato dell’altopiano andino, attraversando Argentina, Bolivia e Cile. Questo itinerario ti porterà in luoghi di ineguagliabile bellezza, dove potrai esplorare Buenos Aires, Salta, Purmamarca, l’altopiano boliviano e le attrazioni naturali del deserto di Atacama. Ciascuna destinazione è unica, ricca di storia e cultura, e racchiude un patrimonio naturale che lascia senza fiato. Guide multilingue ti accompagneranno durante questa avventura, offrendoti una prospettiva dettagliata e coinvolgente della regione.

 

Gran Tour dell'Altopiano Buenos Aires

 

Buenos Aires: L’Incantevole Capitale Argentina

Il viaggio comincia con una sosta nella capitale argentina, Buenos Aires, una città che incanta chiunque con il suo mix di architettura europea e l’energia latina che la pervade. Un tour panoramico della città ti permette di scoprire i luoghi emblematici come Plaza de Mayo, cuore politico e storico della nazione, e l’Obelisco, simbolo architettonico e punto di riferimento iconico. Ammirerai anche il maestoso Teatro Colón, un capolavoro dell’architettura classica e uno dei teatri più famosi al mondo per l’acustica impeccabile.

Passeggia per i quartieri colorati di San Telmo e La Boca. San Telmo, famoso per il suo mercato dell’antiquariato e per la vita notturna, è un quartiere dove il tango prende vita in ogni strada. A La Boca, potrai scoprire le radici italiane della città attraverso le case colorate e il celebre Caminito, una strada-museo che celebra la cultura locale. La fusione di arte, danza e musica rende Buenos Aires un luogo vibrante, perfetto per iniziare la tua avventura.

 

Salta, Argentina: Tra Vini, Architettura Coloniale e Colori

Lasciando la capitale, ti dirigerai verso nord, nella regione di Salta, nota come “La Linda” per la sua bellezza naturale e il fascino coloniale. Questa città storica è una finestra aperta sulle Ande, dove la cultura indigena e quella spagnola si sono mescolate per creare una realtà affascinante.

Uno dei punti forti della zona è la Quebrada de las Conchas, un paesaggio straordinario composto da gole scavate nei millenni, creando un caleidoscopio di formazioni rocciose dai colori sgargianti. Conosciuta anche come la Valle di Cafayate, questa regione è famosa per la produzione del vino Torrontés, un vino bianco aromatico che rappresenta il simbolo del territorio. Potrai visitare le cantine locali, assaporando i vini direttamente dalle vigne che si estendono tra i canyon.

Salta è anche il centro culturale della regione, grazie alle sue chiese coloniali, ai musei e alla vibrante Plaza 9 de Julio, circondata da edifici storici e da una varietà di ristoranti e caffè. La Cattedrale di Salta, con la sua facciata rosa e le decorazioni sontuose, è un esempio magnifico dell’architettura coloniale sudamericana. Un altro luogo imperdibile è il Convento di San Bernardo, costruito nel XVI secolo e uno dei più antichi della città.

Un viaggio nelle Valli Calchaquíes, che si estendono a sud-ovest di Salta, ti porterà attraverso una regione di paesaggi contrastanti, villaggi pittoreschi e antiche tradizioni. Villaggi come Cachi e Molinos conservano ancora l’atmosfera coloniale, con le loro strade lastricate e case bianche, mentre il Parco Nazionale Los Cardones offre panorami unici tra foreste di cactus giganti e altipiani desertici.

Il viaggio proseguirà verso nord, nelle regioni boliviane e cilene, ma l’inizio in Argentina è un vero e proprio assaggio di ciò che ti attende. Con il Gran Tour tra Argentina, Bolivia e Cile, ogni passo è un’avventura nel cuore della cultura andina, dove storia, paesaggi naturali e tradizioni millenarie si intrecciano per regalarti un’esperienza indimenticabile.

 

Purmamarca e Humahuaca: Tra Canyon e Arte Tradizionale

 

Purmamarca e Humahuaca: Tra Canyon e Arte Tradizionale

Purmamarca è un pittoresco villaggio situato ai piedi del Cerro de los Siete Colores, una montagna che presenta uno spettacolo naturale unico grazie alle sue striature colorate, derivanti dalla sedimentazione di minerali nel corso di milioni di anni. Questo piccolo villaggio offre un’atmosfera calma e autentica, con le sue case costruite in adobe (costruzioni realizzate utilizzando prevalentemente la terra cruda come materiale di base), i tradizionali mercati artigianali e una vista spettacolare sul Cerro. Qui, l’arte locale fiorisce nei negozi e nelle bancarelle dove è possibile trovare tessuti intrecciati a mano, ceramiche, gioielli e sculture che riflettono la cultura indigena.

Un’altra meraviglia naturale della regione è la Quebrada de Humahuaca, un canyon che si estende per circa 150 km e che è stato dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO. Questa gola, che per secoli ha servito come percorso commerciale tra l’Argentina e il Perù, custodisce oggi villaggi andini pieni di fascino. La città di Humahuaca, da cui la valle prende il nome, è la più grande della regione e funge da base per esplorare i dintorni. Il centro storico è ricco di architettura coloniale e di mercati vivaci, dove gli artigiani locali espongono manufatti tradizionali.

Nel canyon si trovano altre gemme, come Tilcara, nota per il suo Pucará, una fortificazione precolombiana che offre una vista spettacolare sulla valle. Il Museo Archeologico locale conserva un gran numero di reperti della civiltà andina. Maimará, con il suo “Cementerio del Diablo”, è famosa per i suoi giardini e per la vista sulla Paleta del Pintor, una collina che risplende di sfumature colorate.

La Quebrada de Humahuaca è un vero e proprio libro aperto sulla storia dei popoli indigeni andini, grazie alle sue tradizioni che si sono mantenute vive nei secoli. Festival come il Carnavalito e la Festa di San Francisco offrono un assaggio della cultura e della musica tradizionale.

 

Altopiano Boliviano: Meraviglie Naturali e Cultura Andina

Attraversando il confine con la Bolivia, si entra nell’altopiano boliviano, un paesaggio aspro e affascinante che ospita alcune delle meraviglie naturali più incredibili del pianeta. La città di Tupiza funge da porta d’accesso a questa regione, con il suo clima mite e i paesaggi che ricordano quelli del vecchio West. Qui, canyon stretti, formazioni rocciose rosse e gole profonde creano un panorama unico. I tour a cavallo o in 4×4 permettono di esplorare le numerose gole e formazioni rocciose circostanti.

Da Tupiza, ci si sposta verso il Salar de Uyuni, la più grande distesa salata del mondo. Questo deserto bianco copre un’area di oltre 10.000 km² e, durante la stagione delle piogge, si trasforma in un gigantesco specchio che riflette il cielo. Anche in condizioni asciutte, il salar rimane un paesaggio surreale, con le sue geometrie esagonali create dalla cristallizzazione del sale. Sull’isola di Incahuasi, situata al centro del salar, si trovano cactus giganti e viste panoramiche indimenticabili.

Le meraviglie dell’altopiano boliviano continuano con le lagune colorate popolate da fenicotteri e le formazioni vulcaniche. La Laguna Colorada, con le sue acque rosse e la presenza di fenicotteri James, è uno spettacolo unico. La Laguna Verde, ai piedi del vulcano Licancabur, ha invece acque color smeraldo. La Sol de Mañana, un’area geotermica con geyser e fumarole, offre un’esperienza di geotermia da non perdere.

 

San Pedro de Atacama, Cile: Paesaggi Soprannaturali e Geotermia

 

San Pedro de Atacama, Cile: Paesaggi Soprannaturali e Geotermia

Attraversando il confine cileno, si arriva a San Pedro de Atacama, un’oasi nel deserto di Atacama. Questa cittadina è il punto di partenza ideale per esplorare il paesaggio lunare del deserto, con i suoi vulcani, geyser, lagune e saline.

Svegliati presto per visitare i Geyser del Tatio, il campo geotermico più grande del Sud America. Al mattino, le colonne di vapore che si innalzano dalle pozze creano un’atmosfera surreale, soprattutto all’alba, quando i raggi del sole illuminano il vapore bianco.

La Valle della Luna, con le sue formazioni rocciose e le dune, assomiglia a un paesaggio marziano. Il tramonto qui è uno spettacolo indimenticabile, con il cielo che si tinge di sfumature arancioni e viola. Altra tappa fondamentale è la Laguna Chaxa, una distesa salata popolata da fenicotteri rosa. La Laguna Verde, invece, presenta un intenso colore turchese, incorniciata dal vulcano Licancabur.

Infine, per avere un quadro completo del deserto di Atacama, non perderti una visita all’Osservatorio Alma, uno dei più avanzati telescopi del mondo, che offre una visione straordinaria del cielo stellato, senza l’inquinamento luminoso delle città. San Pedro de Atacama è una destinazione che unisce cultura e natura, creando un’esperienza unica.

 

Santiago del Cile: Finale in una Metropoli unica

L’ultima tappa del Gran Tour dell’Altopiano è Santiago del Cile, una metropoli vivace dove il mix tra il vecchio e il nuovo si manifesta in ogni angolo della città. La capitale cilena fonde architettura coloniale con edifici contemporanei, il tutto incorniciato dalle vette delle Ande.

Il viaggio inizia nella storica Plaza de Armas, il centro pulsante della città sin dai tempi della colonizzazione spagnola. Qui, la Cattedrale Metropolitana, con la sua facciata neoclassica e interni barocchi, rappresenta un capolavoro dell’architettura religiosa. La piazza è circondata da importanti edifici governativi come il Palazzo de la Real Audiencia, oggi sede del Museo Storico Nazionale, che racconta la storia del Cile dal periodo precolombiano all’indipendenza. Le strade che circondano la piazza offrono un assaggio della cultura urbana, con artisti di strada, musicisti e mercati all’aperto.

Per un assaggio dell’arte e della cultura contemporanea, il Museo Nazionale di Belle Arti e il Centro Cultural Gabriela Mistral offrono mostre che spaziano dai dipinti moderni all’artigianato tradizionale. Un altro punto di riferimento culturale è il Museo della Memoria e dei Diritti Umani, che racconta il difficile periodo della dittatura di Pinochet e rappresenta un importante simbolo della lotta per la giustizia e la libertà.

Il quartiere bohémien di Bellavista è il luogo perfetto per immergersi nella vita notturna e creativa di Santiago. Questa zona offre una varietà di bar, ristoranti, teatri e gallerie d’arte, insieme a una vivace atmosfera multiculturale. È anche il luogo dove si trova La Chascona, una delle case-museo di Pablo Neruda, che offre uno sguardo affascinante sulla vita del poeta cileno.

Santiago è anche una città che offre viste panoramiche incredibili. Dalla collina di San Cristóbal, parte del Parco Metropolitano di Santiago, puoi goderti un panorama che abbraccia tutta la città, con le Ande che fanno da sfondo. Sulla cima della collina c’è una statua della Vergine Maria e un santuario, raggiungibile tramite funivia o a piedi.

Per una prospettiva moderna, la Sky Costanera, la torre più alta dell’America Latina, offre una vista a 360 gradi della città. Dall’alto del suo osservatorio, puoi vedere le strade che si snodano verso la cordigliera andina, in un contrasto affascinante tra città e natura.

Concludi il tuo soggiorno esplorando i mercati cittadini. Il Mercado Central è un paradiso per gli amanti del pesce, con una varietà di frutti di mare e ristoranti che servono piatti locali come la paila marina e il ceviche. Nel Mercado de la Vega, puoi trovare una gamma di prodotti freschi provenienti dalle diverse regioni del paese.

 

Informazioni Turistiche

Sei alla ricerca di ulteriori indicazioni?
Vorresti un consulente che possa aiutarti nel costruire la migliore soluzione per il tuo viaggio?
Ti aiutiamo noi.
E lo facciamo in maniera totalmente gratuita! 

 

Il Gran Tour tra Argentina, Bolivia e Cile rappresenta un viaggio che unisce le culture, le tradizioni e i paesaggi dell’Argentina, della Bolivia e del Cile. Con la possibilità di scegliere tra escursioni private o collettive, sarai guidato da esperti locali che ti accompagneranno attraverso i tesori nascosti delle Ande. Buenos Aires, Salta, Purmamarca, l’altopiano boliviano e il deserto di Atacama sono tappe indimenticabili che ti lasceranno ricordi indelebili e un desiderio di tornare. Dalle vibranti città come Santiago del Cile alle distese silenziose del Salar de Uyuni, questo viaggio ti immergerà completamente nelle diverse anime dell’altopiano andino.

 

Santiago del Cile

 

  • Cosa rende speciale il tour dell’altopiano? Il Gran Tour tra Argentina, Bolivia e Cile offre un’esperienza immersiva che tocca le culture e i paesaggi di tre nazioni. Attraverso guide esperte e programmi diversificati, potrai esplorare i luoghi più iconici dell’Argentina, della Bolivia e del Cile, immergendoti nella storia, nelle tradizioni e nelle meraviglie naturali di questa regione unica.
  • Qual è il periodo migliore per visitare il Salar de Uyuni? Il periodo migliore per visitare il Salar de Uyuni dipende dalle preferenze del viaggiatore. Tra novembre e marzo, le saline sono inondate d’acqua, trasformandosi in uno specchio naturale che riflette il cielo. Da aprile a ottobre, il deserto è più secco, permettendo di percorrere a piedi o in auto tutto il salar.
  • Quali sono le attività consigliate a San Pedro de Atacama? A San Pedro de Atacama, le attività consigliate includono la visita ai Geyser del Tatio all’alba, l’esplorazione della Valle della Luna, delle lagune salate di Chaxa e Verde, e delle montagne e dei vulcani circostanti. Non dimenticare di passeggiare nel villaggio per gustare la cucina locale e scoprire l’artigianato regionale.
  • Qual è la difficoltà del tour per chi non è abituato all’altitudine? Alcuni punti del tour si trovano ad alta quota, e chi non è abituato potrebbe risentire dei sintomi del mal di montagna. Tuttavia, guide esperte ti aiuteranno ad acclimatarti, offrendo consigli su come prevenire il malessere. Si raccomanda di avere un buon livello di forma fisica e di adattarsi gradualmente.
  • Quali sono i tipi di trasporto forniti durante il tour? Il tour offre una combinazione di trasporti privati e collettivi, a seconda delle preferenze. I mezzi collettivi sono utilizzati per i trasferimenti principali, mentre per le escursioni sono previsti veicoli privati che garantiscono comfort e flessibilità durante il viaggio.

 

Vuoi organizzare il tuo viaggio?

[addtoany]

Continua a viaggiare