www.sothra.it

il tuo limite è l’infinito

San Pietroburgo in un giorno: dall’Hermitage alla Prospettiva Nevskij.

Se hai un solo giorno per visitare San Pietroburgo, non perderti d’animo. Ti offriamo qualche consiglio per goderti questa meravigliosa città.

San Pietroburgo in un giorno: un’impresa POSSIBILE

Sappi che la maggior parte delle cose da vedere sono a San Pietroburgo sono concentrate nel centro storico, quindi potrai scoprire la città con una piacevole passeggiata o servendoti degli efficienti mezzi pubblici, come la splendida metropolitana che è anche una delle più profonde al mondo.

Piazza del Palazzo

Inizia la visita dalla Piazza del Palazzo, che conserva la memoria della gloriosa e sanguinosa storia russa. Il centro della piazza è dominato dalla Colonna di Alessandro, un monumento dedicato allo zar Alessandro I e alla vittoria contro l’invasione di Napoleone Bonaparte. (XIX secolo). Questa colonna di granito rosso è la più alta al mondo, coi suoi 47 metri e mezzo. Il palazzo d’Inverno che è un enorme edificio in stile barocco elisabettiano (dalla zarina Elisabetta) e oggi è parte del complesso architettonico che fa parte del Museo Statale Hermitage.

L’Hermitage: scegli cosa vedere

Visitare l’Hermitage richiederebbe molti giorni, come tutti i grandi musei del mondo. Se hai poco tempo, opta per una visita di 2-3 ore e scegli di vedere solo le sale principali.
All’ingresso potrai fornirti di una mappa del museo, che si sviluppa su due piani. Sulla mappa potrai trovare tutte le opere da non perdere.

Ti consigliamo di acquistare il biglietto per saltare la fila, se hai poco tempo, però con questa opzione non entrerai dall’ingresso principale, ma da una porta laterale ben indicata da un cartello. All’entrata troverai il deposito bagagli e un bagno molto pulito. Il palazzo combina la magica architettura dallo stile fuori dal tempo della corte degli zar e la vastità di opere in grado di farti ripercorre tutta la storia dell’arte, dal Beato Angelico a Picasso, passando per Raffaello, Canova, i fiamminghi…
Da non perdere assolutamente: le due opere di Leonardo Da Vinci “Madonna con bambino”, quelle di Rembrandt, lo splendido Caravaggio e ultimo, ma non per importanza, “La danza” di Matisse.

Il museo è chiuso il lunedì.

Piazze e Cattedrali mozzafiato

Dopo il tuo breve tour all’Hermitage prosegui verso Piazza di Sant’Isacco per restare senza fiato di fronte alla strepitosa cattedrale dedicata al santo e non dimenticare un selfie vicino alla statua del cavaliere di bronzo, uno degli intramontabili simboli della città, che si impenna sul suo blocco gigante di marmo, proprio a due passi da lì, in piazza del Senato, chiamata anche piazza dei Decabristi (ricordando i membri di società segrete che prepararono la rivolta del dicembre 1825).

Oltre la Neva

Attraversa la Neva, poi e fermati a dare uno sguardo d’insieme delle meraviglie della città, tra cui il Palazzo d’Inverno, la cattedrale di Sant’Isacco e l’Ammiragliato. Prosegui poi attraversando un pezzo di storia russa. Di che parliamo? Ma naturalmente della strada che fu pensata per emulare la magnificenza dei parigini Champs-Élysées: la Prospettiva Nevskij. Questo splendido corso incrocia vari canali per terminare di nuovo sulla Neva.

Passa poi per i Giardini d’Estate e il Campo di Marte, per giungere presso la chiesa costruita nel luogo dove lo zar Alessandro II perse la vita, assassinato nel 1881. La cattedrale della Resurrezione di Cristo, chiamata più comunemente Chiesa di Cristo sul Sangue versato. Nello stesso luogo fu ucciso anche Alessandro III. Sopravvissuto all’esplosione di un primo ordigno, lo zar fu falcidiato da una seconda esplosione.

Il tuo giro proseguirà in direzione della Fortezza dei Santi Pietro e Paolo, nella cui omonima cattedrale potrai rendere omaggio alle tombe degli ultimi zar di Russia, o anche solo curiosare un po’.

Informazioni utili

Ti ricordiamo, che non hai bisogno di mezzi particolari per visitare in poche ore questa città. Le nostre raccomandazioni sono di indossare scarpe comode, procurarti una piccola mappa del centro e passeggiare. Le cartine le potrai trovare gratuitamente presso tutti gli uffici turistici. Intanto, ne puoi scaricare una ad alta risoluzione:

SCARICA la mappa di san pietroburgo

Inoltre, a QUESTO LINK, troverai la mappa della Metro di San Pietroburgo.

Un’informazione utile: il giorno di chiusura degli edifici sacri, di solito è il Mercoledì.

cartina di San Pietroburgo

mappa di San Pietroburgo

Un ultimo ragguaglio sul clima. A San Pietroburgo troverai un clima continentale. Le estati sono piacevolmente calde ma gli inverni sono davvero gelidi. Se programmi per il periodo invernale il tuo viaggio, attrezzati con indumenti caldissimi e protettivi da pioggia e vento forti.

Scriveteci e raccontateci i vostri viaggi a sothrainfo@gmail.com