Image default

Un giorno ad Ajaccio: dai segreti di Napoleone Bonaparte, ai giorni nostri

Un giorno alla scoperta di Ajaccio, capitale della Corsica, isola francese situata nel Mar Mediterraneo.

Con l’aspetto da città genovese, è una località ricca di storia e cultura, contornata da spiagge dorate, un mare cristallino, numerosi musei e un colorato centro storico con piazze, terrazze bianche e mercatini tipici.

panorama di Ajaccio dal mareLa storia della città cambiò notevolmente con la nascita di Napoleone Bonaparte, la cui fama attira tutt’oggi numerosi turisti da tutto il mondo.

Tutti questi aspetti, arricchiranno positivamente il vostro soggiorno ad Ajaccio e rimarranno per sempre impressi nella vostra memoria, quindi andiamo subito a scoprire insieme i principali punti di interesse.

Cosa Vedere ad Ajaccio

Casa Natale Di Napoleone Bonaparte

casa di Napoleone AjaccioNel cuore della città, in Rue Saint-Charles, si posiziona il maestoso edificio dalle facciate color ocra, che ha visto nascere Napoleone Bonaparte.

Divenuto il museo più visitato della Corsica, offre ai turisti e agli amanti della storia, la possibilità di immergersi nel passato attraverso numerosi ricordi, scoprire aneddoti,  cimeli di famiglia e addirittura visitare la stanza dove egli nacque, ancora arredata con i mobili originali dell’epoca.  Per maggiori informazioni visitate il sito ufficiale

 

Museo Fesch

Il Palais Fesch, costruito dallo zio di Napoleone, Joseph Fesh, ospita una collezione d’arte italiana, acquisita grazie alle svendite pubbliche dei patrimoni delle ricche famiglie italiane.

Nota in tutto il mondo, li ha fatto meritare la nomina di museo più importante della Francia, secondo solo al Louvre di Parigi, e ospita numerosi capolavori di grandi artisti come Bellini, Botticelli, Tiziano, Perugino, Veronese, Bernini e tanti altri, che la rendono sicuramente una garanzia per gli amanti dell’arte.

Inoltre, una sezione del museo è anche dedicata alla famiglia Bonaparte con diversi ritratti unici nel loro genere, da non perdere!

  

Cattedrale Santa Maria Assunta

cattedrale Santa Maria Assunta AjaccioNel vostro tour alla scoperta di Ajaccio non può mancare la Cattedrale Santa Maria Assunta.

Conosciuta per essere il luogo in cui Napoleone fu battezzato, è caratterizzata da una tinta ocra e da un aspetto architettonico molto diverso da quello presente nel resto della Francia.

Subito dopo l’ingresso, vi è una targa dove si nota la “N” maiuscola coronata d’alloro,  in memoria della volontà dell’ex imperatore, di essere seppellito in quel luogo, nel caso in cui Parigi avesse rifiutato di accoglierne le spoglie.

Place Foch

Place Foch AjaccioPlace Foch, situata davanti al municipio, è una delle piazze principali, nella quale potrete trascorrere un piacevole pomeriggio tra bar, ristoranti e il mercato locale, all’interno del quale avviene la vendita dei prodotti tipici della ragione.

Qui, la presenza del passaggio di Napoleone è ancora oggi molto vivida, infatti dentro al municipio, è presente il Museo Napoleonico con una vasta collezione di medaglie, ritratti, busti della famiglia e il registro battesimale.

Al centro, invece, un’imponente statua in marmo, raffigura l’ex imperatore con ai piedi quattro leoni a simboleggiare la protezione del generale.

Inoltre, ottima soluzione per chi ha poco tempo a disposizione, è il trenino che parte da qui, con due percorsi differenti, alla scoperta della città.

 

Isole Sanguinarie

isole sanguinarie AjaccioSe la città è ricca di storia e di attrazioni di ogni genere, i dintorni di Ajaccio non sono da meno, infatti, proprio di fronte alla città, trovate il famoso arcipelago delle Isole Sanguinarie.

Queste, prendono il nome dalla loro particolare colorazione di granito rosso, molto suggestive al tramonto, quando i giochi di luce, infiammano i colori donando un aspetto molto intenso.

Per raggiungere la località, le modalità sono varie: potrete usufruire del trenino  che parte da Place Foch, via mare attraverso i numerosi traghetti o imbarcazioni, oppure se siete appassionati di trekking, il percorso tramite la D111 noto come “Route des Sanguinaries”, fa al caso vostro.

 

Cupulatta, la città delle tartarughe

Cupulatta AjaccioA venti chilometri da Ajaccio, si trova A Cupulatta, parco dedicato a numerose specie di tartarughe, in grado di catturare la curiosità dei più grandi e piccini.

Per una lunghezza di 2.5 ettari, potrete ammirare più di 170 specie di tartarughe e tremila animali provenienti da tutto il mondo, nel loro habitat.

La visita prosegue lungo il fiume che attraversa il parco, la Gravona, dove si trovano le specie di tartarughe più grandi, provenienti direttamente dalle Galapagos, mentre  più avanti, chiuse e nascoste in un acquario, vi sono le tartarughe alligatori.

 

Lago Tolla

lago Tolla AjaccioNoto per essere lo specchio d’acqua più grande nell’entroterra della Corsica, il lago Tolla, situato a 552 metri di altitudine, vi farà godere di un pomeriggio di puro relax e freschezza, soprattutto nelle giornate estive più afose.

Durante il viaggio di quaranta minuti, potrete ammirare numerosi castagneti, villaggi, e scorci suggestivi sulla città di Ajaccio.

Inoltre, se siete alla ricerca di esperienze nuove, potrete noleggiare un pedalò alla base nautica e avventurarvi tra le suggestive acque in mezzo alle rocce, ma non solo: estremamente consigliati sono anche i percorsi di montagna attraverso la via ferrata tra le falesie.

Cosa Mangiare

LE PERLE CULINARIE DELLA CORSICA

 Tra gli innumerevoli monumenti, piazze e spiagge, non potrete considerare il vostro viaggio completo, se non assaggerete anche le pietanze tipiche della Corsica.

Qui di seguito, vi elencheremo i piatti tipici che meritano sicuramente di essere assaporati.

Aziminu

Zuppa simile al cacciucco, è composta da orata, nasello, muggine, mustella, temolo, scorfano, triglia, pesce san pietro, rombo e aragosta, con un condimento di spezie ed erbe aromatiche, imperdibile!

 

Stufatu

Se siete amanti della carne, questo fa decisamente al caso vostro.

Sformato di lasagne con prosciutto, carne di maiale e di manzo a cubetti aromatizzato con vino rosso e parmigiano, cipolla, aglio e passata di pomodoro.

 

Pulenta

Anche se siete abituati alla classica polenta di mais, questa non vi deluderà.

Preparata con farina di castagne, vi farà scoprire sapori nuovi grazie anche all’aggiunta di figatelli, agnello o capretto.

 

Agneau Corse

Agneau Corse AjaccioTra i piatti celebri questo è sicuramente degno di nota: agnello abbrustolito a fuoco lento e preparato con rosmarino, patate e spicchi di aglio interi.

Con 12 linee che tutto l’anno, dalle 6 alle 20 collegano ben 270 fermate sparse su tutto il territorio, la linea bus di Ajaccio è una bella sorpresa per chi desidera spostarsi con i mezzi pubblici. Sul sito di Muvitarra potrete trovare le mappe e gli orari di tutte le linee bus.

Il centro della città è servito da un servizio di navette elettriche che coprono due linee, su questo sito potete trovare le informazioni.

IL CLIMA È DALLA VOSTRA PARTE

Il clima di Ajaccio è prevalentemente mediterraneo, caratterizzato da inverni miti ed estati calde e soleggiate.

L’estate, è poco soggetta ad ondate di caldo e con piogge molto rare, mentre l’inverno è mite, con giornate di sole ed altre maggiormente piovose, ma senza la presenza di neve.

Il periodo migliore è senz’altro la primavera, da metà Aprile a metà Giugno, in modo da evitare l’autunno con le piogge o l’estate calda e afosa.

Potrebbe interessarti...