www.sothra.it

il tuo limite è l’infinito

Viaggiare in Friuli Venezia Giulia

Benvenuti in una terra di confine, dove si parlano almeno quattro lingue diverse (italiano, friulano, tedesco e sloveno) e dove ancora di più sono le culture che potrete incontrare. Una vacanza in Friuli Venezia Giulia vi porterà in una regione ricchissima di storia e tradizioni, un luogo di passaggio dove etnie diverse si sono incontrate tra le Alpi e il mare, tra l’Est europeo e l’Occidente, creando un panorama culturale senza paragoni.

Friuli Venezia Giulia: i luoghi da non perdere

Cosa fare Friuli Venezia Giulia

Sicuramente doverosa una tappa a Trieste (ve la raccontiamo QUI), dove, tra le strade che accolsero scrittori come Svevo, Joyce e Saba, si apre la bella Piazza Unità d’Italia, la più grande piazza d’Europa. Il mare Adriatico da una parte e le alture del Carso dall’altra le fanno da cornice e vi ricordano che le diversità possono convivere in armonia.

Tra i luoghi più belli sicuramente il Castello di Miramare, che, circondato da un rigoglioso parco, svetta a picco sul mare. Sulla punta del promontorio di Grignano questo castello osserva maestoso il Golfo di Trieste.

Doverosa una tappa a Grado, dove è possibile rilassarsi nelle maestose terme Marine. Da vedere le sue chiese e l’Isola di Barbana, davanti alla città.  Su quest’isoletta troverete una perla di storia e santità, il Santuario di Barbana: uno dei più antichi santuari dedicati alla Madonna.

Da ammirare la sua laguna ricca di isolette caratterizzata dai casoni, semplici abitazioni con tetto di paglia utilizzate dai pescatori che si spostavano grazie alla batela, tipica imbarcazione. Le spiagge di Grado sono sabbiose e lentamente digradanti verso il mare, ricche di biodiversità marina. Una vera delizia per gli amanti del mare che però amano godersi paesaggi particolari e suggestivi.

Per i più modaioli, una visita doverosa a Lignano Sabbiadoro, passando per la terrazza a mare, per godervi il panorama facendo shopping o sorseggiando un cocktail, meglio se al tramonto.

Gorizia, la città “di tutti e di nessuno, è uno dei punti di congiunzione fra i mondi latino, slavo e germanico e allo stesso tempo spazio d’incontro e confronto tra Slovenia ed Italia.
Gorizia colpisce per l’abbondante quantità di verde. Vi sono, infatti, numerosi parchi e giardini pubblici all’interno della città, oltre quelli che circondano le molte, splendide ville ottocentesche.

Informazioni turistiche Friuli Venezia Giulia

Friuli Venezia Giulia a tavola

Anche il vostro palato non resterà deluso, grazie alla quantità di piatti tipici capaci di deliziarlo, come il frico con polenta. Si tratta di una frittatona di formaggio e patate dove ognuno aggiunge qualcosa, come cipolle o rosmarino. Assaggiate i cjarsons, ravioli che di solito si servono con burro e salvia. Spesso sono ripieni di erbe di montagna, ma anche cioccolato o uvetta e cannella. E ancora il boreto gradese, un piatto povero, tipico della zona lagunare di Grado.

E ancora la gubana, un dolce tipico delle Valli del fiume Natisone, a forma di chiocciola e ripieno di noci, uvetta e pinoli. Questi, insieme a molti altri, sono piaceri gastronomici che accompagnano la vostra vacanza in Friuli Venezia Giulia.

Una regione che ha tanto da offrire e tanto da farvi scoprire, per ulteriori info consultate il Sito Turistico Ufficiale della regione Friuli Venezia Giulia

PER UN FOTORACCONTO dei luoghi più belli da visitare in Friuli Venezia Giulia, cliccate QUI
Avete curiosità su qualche destinazione in particolare? Volete raccontarci le meraviglie della vostra regione?
Scriveteci e raccontateci i vostri viaggi a sothrainfo@gmail.com
E continuate a seguirci in giro per tutta l’Italia!