Image default

Basilicata experience: adrenalina in volo

Se volete viaggiare all’insegna del relax, per staccare la spina dallo stress e dalla routine, non potete che organizzarvi le vacanze in Basilicata.

Bellissima terra, segnata dalla sua storia, intrisa di tradizioni, dove si respira aria di casa e di famiglia, la Lucania regala momenti di pace e di indescrivibile bellezza.

Basilicata - i sassi di Matera

Vacanze Lucane: un’esperienza mistica

Castel mezzano, Pietra Pertosa, Matera, sono indescrivibili a parole. Sono immagini da cartolina, sembrano disegni di un esperto pittore. Matera, capitale europea della cultura 2019, non ha bisogno di presentazioni. Con le sue architetture da presepe, scavate nella montagna, i sassi (patrimonio UNESCO) sono uno degli spettacoli italiani da vedere assolutamente.

La Lucania è una terra poco turistica. Forse questa è la sua gran fortuna: un viaggio in Basilicata permette di scoprire luoghi ancora incontaminati, paesini assonnati e silenziosi e spiagge incantevoli.

Una terra che, svegliatasi da un antico torpore, lascia al turista sensazioni indimenticabili, permettendo un incontro mistico tra bellezza e divertimento, storia e modernità, tradizioni ed innovazione.

Dovete assolutamente visitare il Borgo di Aliano dove si trova il Parco Letterario Carlo Levi e alla Riserva regionale dei Calanchi, un luogo unico al mondo caratterizzato dai calanchi circondati da boschi e da campi coltivati.

I laghi di Monticchio, due laghi vulcanici, offrono la possibilità di godersi la natura e la pace della Basilicata, navigabili in canoa, permettono anche ai più piccini di divertirsi.

Non tralasciamo il meraviglioso mare lucano. La zona di Maratea è straordinaria e una visita al Cristo Redentore non dovete perderla. Il gigante che abbraccia la costa a picco sul mare è davvero straordinario e a prova di vertigini.

Maratea, il CRISTO REDENTORE
Maratea e il Cristo Redentore

DOLOMITI Experience: Adrenalina!

Le Dolomiti Lucane offrono esperienze a dir poco mozzafiato. Avete mai sentito parlare del Volo dell’Angelo e delle vie Ferrate? Si tratta di attività ad altissimo tasso di adrenalina. La doppietta delle vie ferrate, tra l’altro è il primo percorso attrezzato per alpinisti, del sud Italia.

Adrenalina a parte, se siete amanti del trekking, potrete scoprire numerosi sentieri nel parco delle Dolomiti Lucane, caratterizzato da un sistema montuoso e da stradicciole e sentieri tra paesini assonnati, che meritano una sosta. I più importanti borghi sono Castelmezzano e Pietrapertosa e sono proprio questi a essere collegati tra loro dal “volo dell’angelo“. Sorgono, inoltre, sui due versanti rocciosi che ospitano le vie ferrate.

Ma cos’è il volo dell’angelo? Si tratta di un’esperienza incredibile che ti farà letteralmente volare tra i due paesini. Preferite camminare? Potete muovervi anche attraverso una bellissima via montana conosciutoa come percorso delle sette pietre. Si tratta di un sentiero che percorre un antico cammino contadino e che trabocca di magia.

Le vie ferrate tra le dolomiti lucane sono due: la Marcirosa sul versante di Pietrapertosa e la via Salemm, sul versante di Castelmezzano.

Non dimenticate poi il Ponte Nepalese che, sospeso sopra il torrente Caperrino, collega le due vie ferrate. Per tutti gli avventurieri da montagna, le vacanze in Basilicata saranno puro divertimento.

La natura – vedrete – in Lucania, si esprime ancora selvaggia e incontaminata. Vi lascerà un ricordo indelebile, e poi meraviglia, stupore ed incanto.

volo dell'angelo in Basilicata
Castelmezzano e le adrenaliniche esperienze sulle Dolomiti Lucane

Basilicata a tavola

Fare le vacanze in Basilicata appagherà tutti i vostri sensi , dall’olfatto alla vista, senza dimenticare il gusto, che sarà esaltato dai piatti tradizionali, rivisitati dalla novelle cuisine. Cicorie e fave, un piatto della tradizione Lucana, un piatto dell’area materana da sempre, semplice e nutriente, facile da preparare e soprattutto da digerire.

Uno dei prodotti più importanti della cucina lucana è il pane, alimento di eccellenza spesso ancora cotto nei forni a legna. Nel pan cotto, mischiato ai ceci, porri, pomodori e uova, il pane casareccio raggiunge il massimo del gusto. Il baccalà a Ciuredda è assolutamente da provare, come il bollito dei pastori, un bollito di agnello unito a cipolle, patate e pomodori.

Scriveteci e raccontateci i vostri viaggi a sothrainfo@gmail.com
E continuate a seguirci in giro per tutta l’Italia!

Potrebbe interessarti...

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi speriamo che tu ne sia felice.