Sothra - Infiniti modi di viaggiare

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors

Week end a Sofia: una capitale da scoprire nel cuore della Bulgaria

Ideale per

Young - Ragazzi
Lovers - Coppia
Family - Famiglia
Single

Siete in procinto di intraprendere il vostro viaggio a Sofia. Siete curiosi ed entusiasti e non vedete l’ora di scoprire le bellezza di questa città misteriosa. Cosa vedere e quali piatti tipici gustare? Ci si muove facilmente? E quali sono i divertimenti per i giovani, le coppie e le famiglie? Proveremo a rispondere a tutte le vostre domande, svelandovi le meraviglie di Sofia!

Come trovare le condizioni ottimali per il pernottamento? E’ semplicissimo! Le soluzioni migliori le indichiamo noi. Contattaci.

Viaggio a Sofia, tra le città più antiche d’Europa

Panorama di SofiaNon tutti sanno che Sofia è tra le città più antiche d’Europa. Le sue origini risalgono al VII secolo a.C. e, nel corso del tempo, è stata dominata da diverse potenze. Traci e Romani, sono solo alcune delle popolazioni che sono passate da Sofia. Gli Unni la distrussero ma fu ricostruita dall’Imperatore bizantino Giustiniano I. Le tribolazioni dell’attuale capitale della Bulgaria sono continuate per secoli; conquistata dagli Ottomani nel corso del 1300, rimase sotto il loro dominio fino al 1878, quando la riprese la Russia.

Le svariate influenze culturali hanno reso questa città un luogo ricco di itinerari unici e interessanti che potrete scoprire durante il vostro viaggio.

Cosa vedere a Sofia

Siete arrivati in città e siete pronti ad esplorarla in lungo in largo. Da dove cominciare? Le cose da vedere e da fare sono tante. Per questo abbiamo deciso di preparare un elenco dei luoghi che non potete perdervi.

Chiesa di Santa Sofia

Santa Sofia ChiesaDa non confondere con la celebre Santa Sofia di Istanbul, la chiesa della capitale bulgara è altrettanto affascinante e degna di menzione. Realizzata tra il IV e il VI secolo, è il secondo edificio di culto più antico della città, che al tempo era chiamata Serdica. La Chiesa non è dedicata alla martire romana Sofia ma alla “divina saggezza di Dio” (in greco Hagia Sophia).

Questo luogo ha una grande importanza perché è stato l’origine dell’attuale nome della capitale, appunto Sofia.

Distrutta più volte e trasformata anche in minareto, la chiesa è stata restaurata nei primi del ‘900. L’aspetto sobrio e compatto si integra bene nel paesaggio urbano. Una curiosità: è possibile trovare una campana appesa ad un albero che si trova all’ingresso. Essa fu messa dai fedeli alla fine dell’800 perché la chiesa, in stato di degrado, al tempo mancava di campanile.

Cattedrale Aleksandr Nevskij

Aleksandr Nevskij ChiesaDefinita il simbolo di Sofia, la Cattedrale Aleksandr Nevskij è un gioiello architettonico dedicato all’omonimo eroe russo. Legata al culto ortodosso, ha un’architettura molto elaborata con cupole d’oro, il maestoso campanile con 12 campane e una preziosa facciata neobizantina. Se ne avete la possibilità, fate un salto alla Cattedrale di sera perché durante la notte viene illuminata da innumerevoli luci. Dotata di cinque navate, ha un interno riccamente decorato in stile italiano. Da menzionare anche la cripta, che accoglie il museo di icone e che è parte della Galleria Nazionale.

Questo luogo di culto saprà sorprendervi con la sua maestosità e il tripudio di oro e materiali preziosi.

Galleria Nazionale (ex Palazzo Reale)

La Galleria d’Arte Nazionale è ospitata all’interno dell’elegante Palazzo Reale. Il complesso è stato costruito nella tipica architettura del secondo impero bulgaro e dal 1946 accoglie circa 50.000 opere legate all’arte e alla cultura del paese. Può essere interessante visitarlo per scoprire qualcosa di più sulle tradizioni di questo affascinante luogo. In particolare potete fare un salto al Museo Etnografico, sempre all’interno dell’ex Palazzo Reale. Qui sono esposti abiti tradizionali, cimeli e oggetti quotidiani legati alla tradizione bulgara.

Come trovare un posto dove pranzare bene? E’ semplicissimo! Le indicazioni per individuare la soluzione migliore le forniamo noi. Contattaci.

Museo Archeologico

Se siete amanti della storia antica, non mancate di vedere il Museo Archeologico di Sofia. Ospitato all’interno di una ex moschea, accoglie una serie di allestimenti molto interessanti che raccontano le origini della città. Si parte dal periodo Neolitico e si arriva fino al Medioevo e un po’ oltre. Tra le sale più belle vi è quella dedicata alla Tracia, con una collezione di oggetti in oro veramente straordinari. Da citare il tesoro di Vulchitrun e i reperti scoperti durante gli scavi a Santa Sofia.

Rotonda di San Giorgio

Chiesa di San GiorgioIl nome può trarre in inganno perché la Rotonda di San Giorgio è una chiesa situata in un quartiere di grande interesse archeologico. Edificata inizialmente come tempio pagano, ha un diametro di appena 10 metri. Essa presenta una forma circolare che ha dato origine al suo nome. Realizzata in laterizio rosso, conserva alcuni affreschi che mostrano ventidue profeti. La chiesa è circondata dai resti dell’antica città Serdica e la potete trovare a poca distanza dal Palazzo del Presidente della Repubblica.

Come muoversi a Sofia

Visitare per la prima volta Sofia può risultare complicato. Nonostante la capitale della Bulgaria sia piuttosto piccola, l’uso della lingua cirillica nella segnaletica può disorientare molti turisti. Per questo motivo è utile affidarsi ad una guida per esplorare il centro cittadino. Quest’ultimo è facilmente visitabile a piedi. Se state programmando una vacanza in primavera o estate, approfittate del clima mite per fare i vostri itinerari a piedi. Infatti durante il cammino potreste incrociare vie e quartieri vivaci e colorati che vengono persi di vista quando si prendono i mezzi.

Naturalmente non è così comodo stare all’aperto durante i mesi invernali; in Bulgaria le temperature tendono a diventare rigide. In questo caso, potete affidarvi all’efficiente metropolitana. Questa è ben collegata anche all’aeroporto, che si trova a circa 6 km dal centro città. Inoltre all’interno della metro è disponibile segnaletica informativa anche in inglese, consultate il sito per maggiori info. Se siete alla ricerca di ulteriori informazioni potete consultare il sito della Urban Mobility Center.

Se non sapete leggere la lingua, vi sconsigliamo di utilizzare l’auto.

Sicurezza a Sofia: a cosa prestare attenzione

sicurezza a SofiaSofia è una città piuttosto tranquilla. Come molte altre mete, può essere insidiosa per i turisti ma se ci si comporta con prudenza non si corrono rischi. Vi consigliamo di rimanere nelle zone turistiche e di non esplorare la città di notte da soli, specialmente se non la conoscete. Prestate particolare attenzione ai taxi. Qui infatti è molto facile essere truffati da tassisti che chiedono più del dovuto o addirittura da finte compagnie che imitano i loghi di aziende note. Affidatevi piuttosto alla metropolitana, moderna e sicura. Se proprio avete bisogno di un taxi, provate a farvi consigliare dalla vostra agenzia di viaggi o dalla guida che vi accompagna. Quando entrate nell’auto, prestate molta attenzione al tassametro. Se il tassista non lo accende e non vi ascolta o cerca di negoziare, scendete e provate a cercare un altro mezzo.

 

Cosa mangiare a Sofia

Esplorare una città in lungo e in largo può far venire fame. Quale modo migliore di fare un break se non fermarsi in qualche locale a gustare un piatto tipico? La tradizione culinaria della Bulgaria presenta influenze culturali variegate. In essa si può trovare un po’ di Grecia, di Turchia e Serbia. Se siete curiosi di sapere di più, continuate a leggere!

Tarator

Tarator SofiaSe vi piacciono le zuppe, Sofia è la città giusta per voi. Durante la stagione fredda è importante scaldarsi con queste pietanze calde e nutrienti ma il tarator è un’eccezione alla regola. Da assaggiare in tutti i mesi dell’anno, si tratta di una zuppa fredda realizzata con yogurt, cetrioli, prezzemolo, noci tritate, finocchio e olio. Una vera bontà.

Shkembe Chorba

Chorba SofiaPiatto dal nome impronunciabile, è una zuppa calda che i bulgari preparano in inverno per affrontare le temperature gelide (oltre che attenuare i postumi di una sbornia) . Per prepararla è necessario avere della trippa da bollire, alla quale verranno aggiunti aromi e spezie. In particolare peperoncino, paprika, pepe, aglio e anche latte e aceto.

Questo mix d’ingredienti sicuramente è capace di scaldare lo stomaco e alleviare i sintomi di chi ha alzato un po’ troppo il gomito.

Patatnik

Il patatnik è una sorta di frittata fatta con cipolle e patate viene arricchita di sapore grazie al formaggio. Capace di incontrare i gusti di grandi è piccini, è un ottimo pasto veloce oppure da gustare piano, comodamente seduti al tavolo. In genere il piatto è accompagnato da salsa yogurt o da verdure bollite.

Baklava

Baklava SofiaIl dolce più famoso di Sofia e dell’intero paese è il baklava (o la baklava per alcuni). Questo dessert non è esclusivo della Bulgaria perché si può trovare anche in Grecia e in altri paesi dell’Asia Minore e dell’Europa dell’Est. Può essere però interessante assaggiare le varianti che si possono trovare in città. La ricetta tradizionale prevede l’utilizzo di strati di pasta fillo e frutta secca, composti a formare un dessert molto nutriente, reso ancora più dolce dall’aggiunta di sciroppo al miele. Provatelo insieme ad una tazza di the o caffè nero. Ne rimarrete stupiti.

Dopo una giornata dedicata alla contemplazione di questa splendida città, cosa c’è di meglio di una bella cena a base di prodotti tipici locali? Contattaci e riceverai indicazioni per individuare la tua soluzione indimenticabile

E per sconfiggere il freddo… Un po’ di Rakia!

Rakia SofiaCome molte altre città della Bulgaria, anche Sofia ha i suoi superalcolici tradizionali. Il Rakia è un liquore simbolo del paese ed è ottenuto dalla fermentazione e distillazione della frutta come uva e prugne. Il contenuto alcolico è particolarmente elevato e può raggiungere anche l’80% se si tratta di un prodotto fatto in casa. Il sapore è molto simile alla vodka e certamente è in grado di riscaldare durante le giornate gelide.

Il vostro viaggio a Sofia si dimostrerà ricco di sorprese e di nuovi ricordi da portare con sé al ritorno a casa. Non lasciatevi intimorire dalla lingua e fatevi conquistare da una capitale dalla bellezza inaspettata.

Vuoi organizzare il tuo viaggio?

[addtoany]

Continua a viaggiare