www.sothra.it

il tuo limite è l’infinito

Weekend a Palermo: le cose imperdibili tra maestosità e piccoli piaceri

Avete mai provato ad immaginare un arazzo di colori, sapori, suoni e spettacoli? Vi è mai capitato di perdervi nell’immagine surreale di mandala colorato, fatto di bancarelle colorate, urla festanti e costruzioni storiche? Avete mai creduto che tutto questo potesse essere reale? Beh, noi sì e abbiamo pensato di regalarvelo in un fantastico, unico, indimenticabile weekend a Palermo.

E anche se state pianificando le vostre ferie a Siracusa, non sarà una buona scusa, il fatto di essere troppo distanti! Se organizzate una vacanza in Sicilia, ovunque voi decidiate di soggiornare, non dovete assolutamente rinunciare a una visita nella città di Palermo.

catedrale di Monreale

Chiostro della Cattedrale di Monreale

Due giorni a Palermo: serenità e pace dei sensi, tutti appagati.

Come si viaggia in Sicilia? Semplice, una valigia, leggera e comoda, abiti pratici ma freschi, (non scordate un cappello se vi muovete d’estate). Trascurate abbigliamento caldo e anti pioggia: a Palermo c’è sempre il sole, o almeno quasi sempre. Un biglietto per Palermo… e una bella carica di adrenalina e voglia di scoperta.

un weekend a Palermo vi lancerà in una città semplicemente sorprendente e ammaliante.

Palermo vi accoglierà con i suoi colori e la sua gente, sempre simpatica ed ospitale, vi cullerà con la sua musica, suonata per le strade. E poi vi delizierà con i suoi piatti tipici, alcuni dei quali rigorosamente da mangiare per strada, come il classico pane e panelle. Lo street-food a Palermo è un omaggio alla più alta tradizione culinaria. Preparatevi a una vacanza che vi stravolgerà i sensi con la bellezza senza tempo tipica della Sicilia.

WEEKEND A PALERMO

Palazzo dei Normanni

Weekend a Palermo: alcuni consigli

Per godervi pienamente un weekend a Palermo, dovreste comunque prepararvi. Prima di partire, scegliete i luoghi da vedere assolutamente in città, tenendo presente che tutto merita e che tutto si può fare. Basta avere molta voglia di camminare.

Vi consigliamo di soggiornare in un B&B, così da non avere orari e potervi muovere liberamente.

Ricordate che Palermo è costruita come una scacchiera, per cui sarà molto difficile perdervi. E anche se avrete la sensazione, muovendovi nei vicoli, di aver smarrito la strada… niente paura! I bello è proprio questo, lasciatevi guidare dall’istinto, vi condurrà in posti meravigliosi e isolati. Ogni angolo ed ogni via appariranno ai vostri occhi come meraviglie. Tenete lo sguardo vigile e attento, perché, proprio quando vi sembrerà di essere nel nulla, è lì che scoprirete una palazzo baronale, una Chiesa, un parco degni di attenzione.

WEEKEND A PALERMO

Palermo e le sue tappe obbligate

Non scordate di fare un giro nel mercato cittadino, il celebre Ballarò, dove verrete assaliti da una moltitudine di colori, suoni e sapori. Appagherete tutti i vostri sensi e ne uscirete “confusi e felici”. Sentite già il sorriso farsi strada sul vostro volto!

Passate assolutamente dal parco Piersanti Mattarella, percorrendo la via interna che dal mercato vi conduce lì costeggiando il celeberrimo Tribunale, con il suo monumento alle vittime della mafia. Il parco fu riorganizzato nell’800 secondo le regole allora di moda. Si tratta in fatti di un giardino all’inglese che non rispecchia le geometrie ordinatissime dei giardini all’italiana. Busti di marmo, opere bronzee dei migliori scultori siciliani di fine ‘800 costellano i viottoli, che si snodano in modo sinuoso tra collinette, prati e boschetti. Il giardino è aperto dalle 8 alle 20.

Perdetevi poi senza meta nelle vie del centro. Ammirate i negozi di alta moda e le più caratteristiche botteghe, dove potrete acquistare uno dei tanti souvenir locali. L’arte e l’artigianato, a Palermo, si abbracciano in un connubio indissolubile. Sarete attratti da numerosi oggetti, vi consigliamo il classico carretto siciliano e l’immancabile scacciapensieri. Per imparare a suonarlo potete tranquillamente passeggiare per il corso Calatafimi, troverete certamente un anziano o un ragazzino pronti ad aiutarvi.

WEEKEND A PALERMOMerita decisamente molto più che una visita il Teatro Massimo. Si tratta del terzo teatro europeo per dimensioni. Progettato dall’architetto Basile, lo stesso progettista del parco Mattarella, è un edificio davvero maestoso. Nel 1990 il teatro fu la location di alcune scene del PADRINO, di Francis Ford Coppola. Non meno importante per la sua storia è il Teatro Bellini, il più antico del centro storico di Palermo. Vi consigliamo una visita anche a questo edificio dalla storia travagliata. Fu costruito nel ‘700 su un precedente edificio che già ospitava commedie. Restaurato dopo un incendio è riaperto dal 2000.

Il cuore della Palermo arabo-normanna

Vi invitiamo ad ammirare il sontuoso Palazzo dei Normanni o palazzo reale. Nei suoi sotterranei troverete le vestigia degli antichi insediamenti punici. La costruzione fu edificata inizialmente sotto gli arabi, nel IX secolo. Questo ne fa la più antica dimora reale d’Europa. D’incredibile splendore il suo cuore: la Cappella Palatina, consacrata verso la metà del XII secolo. I suoi mosaici bizantini sono stupefacenti e li soffitto ligneo è l’esempio più strabiliante e meglio conservato dell’arte araba medievale. Scoprirete la bellezza creata dall’incontro delle culture mediterranee nei secoli: arte bizantina, occidentale e islamica in un sincretismo dai risultati artistici meravigliosi. 

WEEKEND A PALERMOD’obbligo una visita alla Cattedrale, che vi stupirà con i suoi affreschi e le sue statue. Tempio, fortezza, tomba di re, questo luogo è il cuore della storia di Palermo de della Sicilia. L’interno è suddiviso in due parti. Per visitare l’Area Monumentale si paga un biglietto. Ne vale davvero la pena per ammirare le Tombe Reali (come quella di Federico II), il tesoro, la Cripta e i tetti. Questo monumento è uno straordinario esempio di architettura arabo-normanna tipico della Sicilia. Il portico è davvero strepitoso, con le sue decorazioni che richiamano il gotico fiorito catalano. Il duomo fu consacrato sul finire del XII secolo e vari rimaneggiamenti hanno reso questo luogo un tempio di incredibile bellezza. Prendetevi il vostro tempo per visitarne ogni angolo.

Ingresso Cattedrale (area gratuita) Orari:

Da Lunedì a Sabato: dalle ore 07.00 alle ore 19.00

Domenica: dalle 8.00 alle 13.00 e dalle 16.00 alle 19.00

Ingresso Area Monumentale

Da Lunedì a Sabato dalle 9.00 alle 14.00 – ultimo ingresso ore 13.30

Domenica dalle 9.00 alle 13.00 – ultimo ingresso 12.30

WEEKEND A PALERMO

Cappella Palatina

Non dimenticate una visita al Museo Diocesano all’interno del palazzo arcivescovile. Qui scoprirete opere straordinarie, tra cui codici miniati, splendidi e preziosi oggetti sacri e dipinti meravigliosi.

Palermo e i suoi musei

Non avete che da scegliere a seconda dei vostri interessi. Se amate la storia, non potrete saltare una visita al museo d’Arte Islamica, nel Palazzo della Zisa (già di per sé una meraviglia, patrimonio UNESCO). Alle spalle del castello troverete i Cantieri Culturali della Zisa, detti anche ZAC (Zona Arte Contemporanea). Tra gli altri, vi consigliamo poi il Museo Internazionale delle Marionette e poi lo splendido Museo delle Maioliche “Stanze al Genio”.

Palermo oltre Palermo: una visita a Monreale

Un weekend a Palermo è decisamente poco per conoscere la città in ogni suo segreto. Lo sappiamo, avete voglia di passeggiare ore per il centro. Però, dobbiamo consigliarvi per forza di spostarvi un po’ e raggiungere Monreale. Non potrete dire di aver visto la maestosità dell’arte siciliana se non dopo aver visitato il Duomo di Monreale. Questa è una delle tappe fondamentale se volete conoscere l’arte del mosaico che in Italia ha reso unici molti luoghi.

WEEKEND A PALERMO

Mosaico della Cattedrale di Monreale

Entrare nel Duomo di Monreale significa perdersi ed incantarsi per i suoi unici, meravigliosi, mosaici. Un concentrato di minuscole pietre colorate, disposte sapientemente secondo la logica dei più abili mosaicisti dell’epoca, la cui storia si perde nei meandri della realtà per scivolare nelle strade del mito e della leggenda, come la più romantica delle storie. Se avrete amato la Cappella Palatina, il duomo di Monreale non potrà che conquistarvi.

Questo tempio della cristianità è una meraviglia architettonica finanziata dai tesori di un re avarissimo, che lascia d’incanto chiunque ne varchi la soglia. Credenti o no, nessuno può restare indifferente alla bellezza creata da mani sapienti ha conferito alla Chiesa e ai mosaici una poetica magia. Gli occhi del Cristo Pantocratore si faranno spazio dentro di voi e conserverete il ricordo di quello sguardo per sempre.

WEEKEND A PALERMO

Cattedrale di Monreale

A Palermo per rilassarsi

Non scordate di camminare scalzi sulla meravigliosa spiaggia di Mondello, lasciandovi avvolgere dal profumo di mare che vi cullerà. Colori, sapori, profumi, entreranno nella vostra mente e vi faranno sentire amati, di un amore corrisposto. Palermo e la Sicilia fanno quest’effetto.

E quando sarete stanchi (perché i vostri piedi, senza che ve ne rendiate conto, avranno percorso quasi tutta la città) fermatevi in uno dei numerosi chioschi della città. Palermo è famosa nel mondo per il suo street-food. Gustatevi uno dei tanti piatti tradizionali, come la arancina, il cannolo, la granita e la brioche con il gelato. Per i più audaci consigliamo un morso al pani ca meusa, il cui ingrediente principale è la milza. Una prelibatezza.

WEEKEND A PALERMORaccontare Palermo è un’impresa impossibile. Noi vi abbiamo dato qualche dritta. Ora non vi resta che partire e raccontarci il resto! Come sarà il vostro weekend a Palermo?

Scriveteci e raccontateci i vostri viaggi a sothrainfo@gmail.com
E continuate a seguirci in giro per tutta l’Italia!

Wilhelm von Gloeden

Wilhelm von Gloeden – chiostro della cattedrale di Monreale in due opere fotografiche del XIX secolo

alcune immagini sono modificate e rese disponibili con licenza creative commons Creative Commons License